Comunicato del 10-09-2017
LE LINGUE DI TUTTO IL MONDO AL PREMIO ANDREA PARODI 2017
DIECI FINALISTI IN GARA A CAGLIARI DAL 12 AL 14 OTTOBRE

Dal sabir (l'antica lingua franca mediterranea) all'hemşince e al turco, dall'arabo al portoghese, dal siciliano al calabrese, dal toscano al gallurese sino all'italiano: ci sono lingue di tutto il mondo nelle canzoni in finale al Premio Andrea Parodi 2017, l'unico concorso italiano dedicato alla world music. La prossima edizione è in programma a Cagliari dal 12 al 14 ottobre al Teatro Auditorium Comunale, con anteprima l'11 ottobre al Jazzino.

Ecco i finalisti con i rispettivi brani:

Aksak Project con “Agouamala” (in sabir),
Davide Campisi con “Piglialu” (in siciliano),
Entu con “Haba” (in hemşince e turco),
Daniella Firpo con “Destino” (in portoghese),
Musaica con “Inferno V”, (in calabrese),
Frida Neri con “Aida” (in italiano),
Daniela Pes con “Ca Milla Dia Dì” (in gallurese),
Rebis con “Cercami nel mare ابحثي عني في البحر” (in arabo),
Il Santo con “Magarìa” (in calabrese),
Giuditta Scorcelletti con “Se tu sapessi...” (in italiano e toscano).

La manifestazione, che si avvale della direzione artistica di Elena Ledda, vedrà in scena anche importanti ospiti che saranno comunicati prossimamente. La conduzione sarà a cura di Ottavio Nieddu con la collaborazione e gli interventi di Gianmaurizio Foderaro.
Tutto questo per ricordare Andrea Parodi, un artista passato dal pop d'autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della World Music, collaborando fra l'altro con artisti come Al Di Meola e Noa.
Partner della manifestazione sono: European Jazz Expo (Sardegna), Premio Bianca d’Aponte (Campania), Negro Festival (Campania, Grotte Di Pertosa), Folkest (Spilimbergo, Friuli), Mare e Miniere (Sardegna), Consorzio Cagliari Centro Storico, Jazzino di Cagliari, Boxoffice Sardegna.
Media partner sono Radio Rai, Radio Popolare, Radio Sintony, Unica Radio, Sardegna 1 Tv, Tiscali, Il Giornale della musica, Blogfoolk, Mundofonias (Spagna), Doruzka (Rep. Ceca), Concertzender (Olanda).
Il Premio Andrea Parodi è realizzato dall'omonima Fondazione grazie a: Regione autonoma della Sardegna (Fondatore), Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e Assessorato del turismo, artigianato e commercio; Fondazione di Sardegna, Comune di Cagliari (patrocinio e contributo), Nuovo Imaie, Siae, Federazione degli Autori.

Per maggiori informazioni:
www.fondazioneandreaparodi.it
fondazione.andreaparodi@gmail.com

-------

Ufficio stampa:
Monferr'Autore
monferrautore@virgilio.it
Comunicato del 14-03-2017
AL VIA IL BANDO DEL PREMIO ANDREA PARODI
L'UNICO CONCORSO ITALIANO DI WORLD MUSIC

DECIMA EDIZIONE


E' l'unico concorso italiano di world music ed è arrivato alla decima edizione: è il “Premio Andrea Parodi”, organizzato dall'omonima Fondazione con la direzione artistica di Elena Ledda.
Proprio in questi giorni è online il bando della nuova edizione.

Il concorso è gratuito ed aperto ad artisti di tutto il mondo. Le domande di iscrizione al concorso dovranno essere inviate entro e non oltre il 31 maggio 2017, tramite il format presente su www.fondazioneandreaparodi.it (per informazioni: fondazione.andreaparodi@gmail.com ).
Dovranno contenere:
- 2 brani (2 file mp3, provini o registrazioni live o realizzazioni definitive; indicare con quale dei due brani si intende gareggiare);
- testi ed eventuali traduzioni in italiano dei due brani;
- curriculum artistico del concorrente (singolo o gruppo);

Il concorso intende valorizzare le nuove tendenze nell’ambito della musica dei popoli o “world music”, ovvero artisti che mescolano la cosiddetta musica folk o etnica con suoni e modelli stilistici di diversa provenienza.

La Commissione artistica istituita dalla Fondazione selezionerà, in maniera anonima, da otto a dodici finalisti; i finalisti si esibiranno al festival “Premio Andrea Parodi” 2017, davanti a una Giuria Tecnica (addetti ai lavori, autori, musicisti, poeti, scrittori e cantautori) e a una Giuria Critica (giornalisti). Entrambe le giurie, come negli scorsi anni, saranno composte da autorevoli esponenti del settore.

Il premio consiste in una somma in denaro erogata a copertura di tutti i costi di master class, eventuale acquisto o noleggio di strumenti musicali, corsi e quant’altro il vincitore sceglierà per la propria crescita artistica e musicale, per un importo massimo di 2.500 euro. Un ulteriore premio è la realizzazione professionale del videoclip del brano in concorso, a spese della Fondazione Andrea Parodi. Inoltre, verrà offerta al vincitore l’opportunità di esibirsi alle edizioni 2017 del Premio Andrea Parodi, dell“European jazz expo” in Sardegna, di Folkest in Friuli, del Negro Festival di Pertosa (SA) e in altri eventi che saranno man mano annunciati.

La manifestazione è nata per omaggiare un grande artista come Andrea Parodi, passato dal pop d'autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e di rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della world music, collaborando fra l'altro con artisti come Al Di Meola e Noa. Le precedenti edizioni sono state vinte nel 2016 dai Pupi di Surfaro (Sicilia), nel 2015 da Giuliano Gabriele Ensemble (Lazio), nel 2014 da Flo (Campania), nel 2013 da Unavantaluna (Sicilia), nel 2012 da Elsa Martin (Friuli), nel 2011 da Elva Lutza (Sardegna), nel 2010 dalla Compagnia Triskele (Sicilia), nel 2009 da Francesco Sossio (Puglia).

È possibile sostenere la Fondazione Andrea Parodi attraverso la destinazione del 5x1000 e attraverso contribuzioni in denaro. Sul sito della Fondazione si possono trovare tutte le informazioni.

Per maggiori informazioni:
www.fondazioneandreaparodi.it
fondazione.andreaparodi@gmail.com


-------
In allegato il bando di concorso 2017 e una foto di Pupi di Surfaro (vincitori della scorsa edizione)

Ufficio stampa:
Monferr'Autore
monferrautore@virgilio.it
Comunicato del 16-10-2016
NOTE MAGICHE AL PREMIO ANDREA PARODI 2016:
VINCONO I PUPI DI SURFARO

PREMIO DELLA CRITICA A DOMO EMIGRANTES E MAU MAU

DAL 13 AL 15 OTTOBRE A CAGLIARI LE FINALI DEL CONCORSO
E OSPITI COME AL DI MEOLA, RICCARDO TESI E TRIO CORRENTEZA


Si è concluso con grandi emozioni il Premio Andrea Parodi 2016. A vincere sono stati i Pupi di Surfaro, mentre il Premio della critica è andato a Domo emigrantes e Mau Mau a pari merito.

Ai Domo emigrantes anche la Miglior musica e il Miglior arrangiamento, ai Pupi di Surfaro la Miglior interpretazione. Ex aequo il Miglior testo per Claudia Crabuzza e Mau Mau. La menzione della giuria critica internazionale ai Parafonè, quella della Fondazione Parodi per la miglior interpretazione dei brani di Andrea Parodi ai Mau Mau. Infine, il Premio dei concorrenti ai Pupi di Surfaro, così come quello della giuria dei bambini in sala.



Erano in gara nell'unico Premio italiano dedicato alla world music: Paolo Carrus & Manuela Mameli Quartet (brano "Sa stella", lingua sarda), Claudia Crabuzza (brano "L'altra Frida", lingua algherese), Domo Emigrantes (brano "Leucade", lingua salentina), Lamorivostri (brano "Lamorivostri", lingua calabrese), Mau Mau (brano “8000 km”, lingua piemontese), Parafone' (brano "Amistà", lingua calabrese, arabo-egiziana), Pupi di Surfaro (brano "Li me paroli", lingua siciliana, italiana, inglese), Il tempo e la voce (brano "Meravigliusa-menti", lingua siciliana medievale), Vesevo (brano "O ' Rre Rre", lingua napoletana).

Un cast di altissimo livello ha animato la nona edizione della manifestazione, dal 13 al 15 ottobre a Cagliari al Teatro Auditorium Comunale di Piazza Dettori, con la direzione artistica di Elena Ledda e, alla conduzione, Ottavio Nieddu.

Ospite d'onore della serata finale è stata un nome leggendario della musica di oggi come Al Di Meola, che ha ricevuto il Premio Albo d'oro. Non ha voluto mancare alla manifestazione che ogni anno ricorda Andrea Parodi, dopo l'avventura con i Tazenda, era diventato un personaggio di rilievo nella scena world music internazionale. Di Parodi ricorre lunedì il 17 ottobre il 10° anniversario della scomparsa.

Con lui, Di Meola aveva intrecciato una intensa collaborazione, con molti concerti e con il disco “Midsummer Night in Sardinia” del 2005. I quell'occasione aveva dichiarato: “ La voce di Andrea Parodi, unica, genera emozioni che toccano le più nascoste profondità dell'animo. Penso che Andrea sia una delle voci più importanti e originali del nostro tempo!”. Al Di Meola è salito sul palco di Cagliari con il chitarrista Peo Alfonsi, che suonava all'epoca con Parodi ed ora è in tour con lui da diversi anni. I due hanno stregato il pubblico, ma non da meno sono stati gli altri ospiti della serata: il Trio Correnteza (Cristina Renzetti alla voce, Gabriele Mirabassi al clarinetto e Roberto Taufic alla chitarra) e Alessia Tondo con Massimo Donno.

Grandi emozioni anche per la jam session finale, che ha visto coinvolti i musicisti ospiti insieme a quelli in giuria, come Elena Ledda, Riccardo Tesi, Mauro Palmas, Silvano Lobina, Andrea Ruggeri.

Il vincitore del concorso avrà diritto ad una bonus di 2.500 euro per spese musicali, che sarà erogato a copertura di costi di masterclass, eventuale acquisto o noleggio di strumenti musicali, corsi e quant'altro il vincitore sceglierà per la propria crescita artistica e musicale, entro un anno dallo svolgimento del festival. Il vincitore inoltre avrà la possibilità di esibirsi nella prossima edizione del Premio Andrea Parodi, al Festival European Jazz Expo di Cagliari, al Negro Festival delle Grotte di Pertosa (Campania) e a Folkest in Friuli.

Al vincitore del Premio della Critica sarà invece offerta la produzione di un videoclip professionale.

Gli oggetti d’arte del Premio Andrea Parodi 2016 saranno realizzati per l’occasione da Maria Conte. Durante le serate non solo i concorrenti ma anche tutti gli ospiti hanno cantato un brano di Andrea Parodi.

Le precedenti edizioni del Premio Andrea Parodi sono state vinte nel 2015 da Giuliano Gabriele Ensemble (Lazio), nel 2014 da Flo (Campania), nel 2013 da Unavantaluna (Sicilia), nel 2012 da Elsa Martin (Friuli), nel 2011 da Elva Lutza (Sardegna), nel 2010 dalla Compagnia Triskele (Sicilia), nel 2009 da Francesco Sossio (Puglia).

Per maggiori informazioni:
www.fondazioneandreaparodi.it
fondazione.andreaparodi@gmail.com
Comunicato del 07-10-2016
UNA GRANDE EDIZIONE DEL PREMIO ANDREA PARODI A DIECI ANNI DALLA SCOMPARSA DELL'ARTISTA SARDO CON AL DI MEOLA & PEO ALFONSI, RICCARDO TESI, TRIO CORRENTEZA, ALESSIA TONDO, MASSIMO DONNO

IL FESTIVAL DAL 13 AL 15 OTTOBRE 2016 A CAGLIARI

Sarà un'edizione davvero speciale del Premio Andrea Parodi quella che si terrà dal 13 al 15 ottobre 2016 a Cagliari, nel 10° anniversario della scomparsa (il 17 ottobre) del grande artista sardo che, dopo l'avventura con i Tazenda, si era affermato come esponente di rilievo della scena world music internazionale.

Un'edizione che ospiterà artisti di altissimo livello, a partire da una leggenda mondiale del jazz e della world music, Al Di Meola, che sarà di scena nella serata finale della manifestazione accompagnato dal chitarrista Peo Alfonsi. Altri grandi ospiti saliranno sul palco durante le serate. Il 14 toccherà a una colonna portante del folk italiano ed europeo, Riccardo Tesi, e al suono mediterraneo di uno dei più interessanti fra i nuovi cantautori italiani, Massimo Donno.
Il 15 sarà la volta della “voce del Salento” Alessia Tondo e del Trio Correnteza, che rivisita la bossanova grazie all'incontro di tre grandi talenti come Cristina Renzetti (voce), Gabriele Mirabassi (clarinetto) e Roberto Taufic (chitarra). Oltre appunto a Al Di Meola, che riceverà il Premio Albo d'oro.
L'artista americano ha voluto essere presente per omaggiare un compagno di avventure musicali come Andrea Parodi, con cui si era esibito in varie occasioni dando vita anche all'album “Midsummer night in Sardinia”. Di lui il chitarista americano aveva fra l'altro detto: “ La voce di Andrea Parodi, unica, genera emozioni che toccano le più nascoste profondità dell'animo. Penso che Andrea sia una delle voci più importanti e originali del nostro tempo!”.

La manifestazione, che si avvale della direzione artistica di Elena Ledda, si terrà nel Teatro Auditorium Comunale in Piazza Dettori. Presenterà le serate Ottavio Nieddu con la collaborazione e gli interventi di Gian Maurizio Foderaro. Tutti i premi sono realizzati da Maria Conte.

Il cuore del Festival sarà come sempre nel concorso che lo contraddistingue, l'unico in Italia riservato alla world music, che nelle tre serate vedrà in gara artisti affermati della scena internazionale. Sono (in ordine alfabetico):
Paolo Carrus & Manuela Mameli Quartet (brano "Sa stella", lingua sarda)
Claudia Crabuzza (brano "L'altra Frida", lingua algherese) Domo Emigrantes (brano "Leucade", lingua salentina) Lamorivostri (brano "Lamorivostri", lingua calabrese) Mau Mau (brano “8000 km”, lingua piemontese)
Mela (brano "Story of Inconsequence", lingua inglese)
Parafone' (brano "Amistà", lingua calabrese, arabo-egiziana)
Pupi di Surfaro (brano "Li me paroli", lingua siciliana, italiana, inglese)
Il tempo e la voce (brano "Meravigliusa-menti", lingua siciliana medievale) Vesevo (brano "O ' Rre Rre", lingua napoletana).

Durante la manifestazione, che avrà un'anteprima il 12 ottobre con un recital di Davide Casu nel live-club Jazzino e vari eventi collaterali, tutti gli ospiti e i concorrenti canteranno un brano del repertorio di Andrea Parodi.

Il Premio Andrea Parodi è realizzato grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna (fondatore), la Fondazione di Sardegna, il Comune di Cagliari (che concede anche il Patrocinio).
Partner del Premio sono: European Jazz Expo, Premio Bianca d’Aponte, Negro Festival, Folkest, Nuovo Imaie, Federazione degli Autori, Consorzio Cagliari Centro Storico, Jazzino – Jazz Club Cagliari, Boxoffice Sardegna.
Media Partners: Radio Rai Live 7, Radio Popolare, Radio Sintony, Unica Radio, Sardegna1, Tiscali, Il Giornale della Musica, BlogFoolk, Mundofonias.

Per maggiori informazioni: www.premioandreaparodi.it fondazione.andreaparodi@gmail.com

-------

Ufficio stampa: Monferr'Autore monferrautore@virgilio.it